Non Solo Erba!

ricette vegan naturalmente deliziose


Lascia un commento

PASTA AL FORNO CON CON SUGO DI VERDURE E CREMA DI PESTO

DSCN3383In realtà le salse da preparare sono 3, ma semplici e rapide da fare. In questa pasta ci sono sapori che mischiati creano un piatto nuovo e molto saporito. E’ un piatto unico e sostanzioso, non ha bisogno di essere seguito da un secondo. La salsa di verdure puo’ essere modificata con ortaggi di diverso tipo…a seconda di cosa avete in frigo.

Ingredienti: (per 4 porzioni )
240gr di pasta (penne,tortiglioni o rigatoni)
1 scatola di pomodori pelati
basilico
1 scalogno
olio evo
1 pizzico di sale
pepe
Per la salsa di verdure:
1 peperone rosso grosso
1 zucchina
1 carota
100gr di tofu fresco
1/2 cipollotto
qualche foglia di basilico
2 foglie di menta
2 cucchiai di salsa tamari
olio evo
Per la crema al pesto:
100gr c.ca di pesto fatto in casa o pesto vegan
2 cucchiai di panna di soia
DSCN3386

Preparazione:
Per prima cosa preparate la salsa di pomodoro.
Soffriggete lo scalogno sminuzzato in olio caldo e aggiungete il barattolo di pelati. Durante la cottura aggiungete qualche foglia di basilico ,un pizzichino di sale e pepe a piacere.
Mentre la salsa cuoce (15min.), preparate la salsa di verdure. Dovrete semplicemente mondare le verdure, tagliarle a pezzetti e metterle in un frullatore capiente assieme agli altri ingredienti unendo l’olio a filo. Dovrete avere una salsa abbastanza cremosa e non liquida.
Aggiungete la crema di verdure alla salsa di pelati e cuocete assieme per circa 10min.
Nel frattempo,preparate la crema di pesto. In un pentolino versate il pesto con la panna di soia e amalgamate il tutto a fuoco basso. Pronto!
Quando le nostre salse saranno pronte e saporite, mettete a bollire la pasta per 3 min circa.
Scolate la pasta semicruda.
In una pirofila spennellate un goccino di olio evo, aggiungete uno strato di crema al pesto come base.
Adesso iniziate con gli strati pasta interrotti da quelli delle salse (come con la pasta al forno). Mettete uno strato di maccheroni, uno strato di sugo di verdure, ancora uno strato di maccheroni e ancora uno strato di crema al pesto. Continuate ad alternare a seconda delle dimensioni della pirofila e della quantità di ingredienti utilizzati.
Infornate a 200° per 30/40min (a seconda del forno.
Ottima anche il giorno dopo.
DSCN3395

Annunci


1 Commento

ZITI AL FORNO

 In questa ricetta tutta la bontà e il calore di una domenica da trascorrere in casa con la famiglia o gli amici. Saporitissimi e croccanti, una meravigliosa alternativa alla tradizionale pasta al forno (io la faccio con i rigatoni e il ragù di seitan ).

Ingredienti:
per 4 persone
200gr di ziti
3 zucchine
1 melanzana grossa
2 carote
2 pomodori maturi
1/2 cipolla
2 cucchiai di panna di soia
5 o 6 noci frullate
prezzemolo
olio evo
sale
pepe

Preparazione:
Lavare le verdure e tagliarle a fette.
In una padella capiente , scaldate l’olio (deve coprire il fondo della padella) e fate imbiondire la cipolla tagliata a pezzi.
Quando l’olio si sarà insaporito, aggiungete le carote e fatele cuocere qualche minuto.
Aggiungete le zucchine e la melanzana, fate cuocere circa 15 minuti e aggiungete il sale, il prezzemolo e una spolverata di pepe, amalgamate bene ,abbassate il fuoco e aggiungete la panna. Girate, spegnete il fuoco e fate riposare 5 minuti.
In una pentola fate bollire l’acqua , salatela e fate cuocere gli ziti per appena 2 minuti.
Scolate la pasta e amalgamatela alla salsa.
In una teglia versate un filo d’olio e spennellatelo bene sulla base e sui lati.
Stendete bene la pasta nella teglia.
In una ciotola mischiate 2 cucchiai di olio con le noci frullate e versatele sulla pasta.
infornate a 180° per 35 min. Negli ultimi 5 minuti potete mettere il grill per fare la crosticina con le noci.


Lascia un commento

PASTA DI GRAGNANO RIPIENA AL FORNO

La pasta di gragnano è quella che più si presta all’imbottitura, è più corta del rigatone (e un po’ più larga) e quindi più facile da riempire. E’ una ricetta che richiede un po’ di tempo, ma è davvero deliziosa e semplice da fare.

Ingredienti: (per 2 o 3 persone -a seconda della fame-)
140gr di pasta di gragnano
2 zucchine
6 pomodorini secchi
2 noci
5 patate novelle (piccole) (precedentemente bollite e sbucciate)
1 pomodoro grosso
1/4 di cipolla tritata
prezzemolo
brodo vegetale
pan grattato

Per la besciamella:
farina 0 q.b
latte di soia q.b
1 cucchiaio d’olio evo
noce moscata
sale
pepe

Preparazione:
Cominciamo dall’imbottitura della pasta.
Fate a pezzettini una zucchina (cruda) e le patate.
mettetele nel frullatore (o anche nel bicchiere di un frullatore ad immersione) assieme a 2 cucchiai d’olio evo, qualche foglia di prezzemolo, i pomodorini secchi sminuzzati, le 2noci e 2 pizzichi di sale. Frullate e ottenete una purea che metterete in una ciotola e mischierete al  pangrattato.

In una padella versate due cucchiai di olio evo. Aggiungete la cipolla. Tagliate la seconda zucchina a rondelle sottilissime e aggiungetele alla cipolla. Fate cuocere 5 minuti e aggiungete un bel mestolo di brodo vegetale. Fate evaporare il brodo e spegnete il fuoco.

Ora concentratevi sulla besciamella. Mettete tutti gli ingredienti a portata di mano, non potete smettere di girare, altrimenti si formano i grumi.
In un pentolino versate un po’ di latte (ad occhio, dipende da quanta besciamella volete nella pasta). Aggiungete ,poco alla volta , la farina e continuate a girare tenendo il fuoco basso. Versate il cucchiaio d’olio, la noce moscata ,il sale e il pepe. Girate fino ad ottenere la densità desiderata.

In una pentola fate bollire l’acqua, salatela e versate la pasta.
Fate cuocere 2 minuti e scolatela.
In una pirofila da forno (piccola) versate un filo d’olio che spennellerete bene su fondo e bordi e stendete un bello strato di besciamella.
Aggiungete una fila di pasta (nel senso verticale , aiutatevi con le mani). In ogni maccherone mettete un po’ di imbottitiura. Coprite la prima fila con la besciamella, e le zucchine soffritte. fate una seconda fila di pasta, imbottite i maccheroni e coprite con abbondante besciamella ,zucchine soffritte e il pomodoro tagliato a fette. Coprite il tutto con del pangrattato e un filo d’olio.
Infornate a 240° per 30/35 minuti.