Non Solo Erba!

ricette vegan naturalmente deliziose


Lascia un commento

VEGEMPANADAS

DSCN3273E’ il piatto nazionale di molti paesi sudamericani (Argentina, Peru’ Ecuador e Colombia).
Le donne le preparavano per i “Gauchos” quando tornavano dai lunghi periodi trascorsi nelle pampas.
Avendo avuto la grandissima fortuna di visitare l’Argentina, posso confermare che è una pietanza che si trova ovunque.
Qui ve la ripropongo nella versione Vegan ,assicurandovi che è deliziosa (parola del mio amico argentino che le ha gradite tantissimo).

Ingredienti:
(per la pasta):
250gr di farina
125 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di sale marino integrale

(per il ripieno)
200gr di seitan
2 cipolle
olive nere denocciolate (la ricetta originale vuole le verdi,ma non le avevo)
30gr di uva passa
1/2 bicchiere di vino rosso
200ml di brodo vegetale
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1/2 cucchiaio di timo (la ricetta richiede la maggiorana,ma io ho una profumata piantina di timo)
1 cucchiaino di paprika in polvere
olio evo
olio di semi di girasole (o di mais)

Preparazione:
Preparate subito l’impasto.
Sciogliete il sale nell’acqua.Unite olio e farina in una ciotola capiente e unitevi l’acqua salata.
Impastate bene e formate la vostra palla liscia e uniforme (potete aggiungere ulteriore farina).
Conservate l’impasto in un luogo asciutto , avvolto in pellicola per alimenti.

Mettete in ammollo l’uva passa per circa 15 minuti.
Tritate il seitan e le cipolle sbucciate, metteteli in una padella con olio evo caldo.
Fate cuocere per circa 10 minuti. Versate il vino e fatelo evaporare.
Quando il vino si sarà asciugato del tutto, versate il brodo vegetale.
Evaporato anche il brodo, aggiungete la paprika, girate bene e unite il prezzemolo, il timo e in fine l’uva passa.
Spegnete il fuoco.
DSCN3266

Prendete la pasta e formate delle palline di uguale dimensione (a me ne sono venute una decina).
Stendete le pallene con un mattarello e formate dei cerchi (anche imperfetti).
Riempite il centro di ogni cerchio con il ripieno di seitan e qualche oliva.
Spennellate i bordi con acqua calda e chiudete a ventaglio arrotolando ulteriormente i bordi.

In un wok scaldate l’olio di girasole e friggetevi le empanadas da entrambi i lati.
Autandovi con una schiumarola , riponetele in abbondante carta assorbente.

Ottime sia calde che il giorno dopo a temperatura ambiente

DSCN3268

Annunci


Lascia un commento

TRONCHETTI AL RAGU’ DI TOFU E VERDURE

DSCN3263Io ho utilizzato i tronchetti che mi piacciono tantissimo, ma questo ragu’ lo vedo moltissimo anche sulle tagliatelle di farro o con le pennette…fate voi insomma, tanto alla fine è la salsa che fa la differenza.

Ingredienti:
140gr di tronchetti
1 carota
1 gambo di sedano
1/2 cipolla
250gr di tofu al naturale
1 peperone rosso
1 zucchina
1 pomodoro
150ml di brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di salsa tamari
2 cucchiai di panna di soia
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
prezzemolo fresco
sale
peperoncino
olio evo

Preparazione:
Fate bollire l’acqua per la pasta.
Nel frattempo mondate il sedano, la cipolla, la carota . Togliete (delicatamente) la pelle al peperone e tagliate le estremità della zucchina. Lavate bene tutte le verdure.
Tagliate tutto a pezzetti ,incluso il pomodoro.
In una casseruola fate scaldare un filo d’olio, aggiungete la cipolla, la carota e il sedato. Fate soffriggere fino a quando cominceranno ad appassire un pochino.
Aggiungete al soffritto il tofu tagliato a piccoli cubetti.
Dopo 5 minuti aggiungete le verdure affettate e bagnate il tutto con il vino.
Quando il vino sarà evaporato , versate il brodo e lasciate che si assorba, girando di tanto in tanto.
Quando i brodo sarà evaporato, con un minipimer frullate il tutto grossolanamente,direttamente nella casseruola (spegnete il fuoco durante l’operazione).
Riaccendete il fuoco,tenendolo al minimo e versate la salsa tamari, il peperoncino sminuzzato e il prezzemolo tritato. Girate bene.  Versate ora il concentrato di pomodoro continuando a girare e in ultimo,dopo 5 minuti, la panna di soia spegnendo subito il fuoco.
Girate ancora e lasciate riposare fino a cottura della pasta in abbondante acqua salata.
Quando la pasta sarà pronta, versatela direttamente nella pentola con il ragu’ aggiungendo, eventualmente, un cucchiaio di acqua di cottura.

Spegnete su

 


Lascia un commento

OMELETTE DI TOFU RIPIENA DI CICORINO E MOZZARISELLA

 

DSCN3256Ma che ve ne fate delle uova quando la frittatona puo’ essere fatta in tanti altri modi molto meno “invasivi”????
Vi avevo già dato la ricetta della frittata di tofu, ma con qualche piccolo cambiamento,mi è venuta una deliziosa omelette che è buona sia da mangiar subito calda, sia il giorno dopo,magari in mezzo ad un bel panino con qualche fetta di pomodoro …e per i piu’ golosi una spennellata di veg maionese.

Ingredienti:
250gr di tofu
salsa shoyu q.b
farina di semolino q.b (o farina di mais)
1 cucchiaio di gomasio
1 cucchiaino raso di curcuma
1 pizzico di paprika
cicorino q.b
1/2 mozzarisella
olio evo
acqua

Preparazione:
In una ciotola schiacciare il tofu , aggiungere della salsa shoyu,la paprika,il gomasio e un goccio di olio evo. Lasciate riposare per 5 minuti.
Versate il semolino (o la farina di mais) in modo da coprire il tofu e la curcuma  mischiate bene e aggiungete acqua a filo, in modo da creare una pastella abbastanza liquida.
In una padella scaldate un goccio d’olio e quando sarà ben caldo versate l’impasto allargandolo bene.
Con una spatola cercate di capire quando l’omelette sarà pronta da un lato e giratela (io mi aiuto con il coperchio della padella).
Mentre il secondo lato si starà cuocendo, mettete su un lato della frittata, alcune fette di mozzarisella,il cicorino e le altre fette di mozzarisella.
Quando sarà cotta piegatela e chiudetela (potete ache tagliare un lato e riporlo sull’ altro).
Scaldate il forno a 160° e mettete la nostra omelette per circa 10min.


Lascia un commento

RISO INTEGRALE CON CAVOLFIORE

DSCN3243Il cavolfiore cucinato in questo modo è delizioso e insaporisce anche un leggero riso bollito.
Da provare anche con il riso basmati.

Ingredienti:
riso integrale bio
cavolfiore
passata di pomodoro
1  bicchiere di brodo veg.
aglio
cipolla
peperoncino
olio evo
sale
N.b. non ho messo le quantità perchè è tutto ad occhio.

Preparazione:
Fate bollire l’acqua per il riso e (se non l’avete già pronto in frigo) preparate un po’ di brodo.
tagliate il cavolfiore a tocchetti e fateli lessare in acqua con un pizzico di sale.
Quando il cavolfiore sarà cotto, versate un filo d’olio in una padella e fate imbiondire uno spicchio d’aglio. Togliete l’aglio e mettete nell’olio bollente la cipolla tritata.
Aggiungete il cavolo bollito e 2 cucchiai di passata di pomodoro (per 1/4 di cavolfiore).
Versate il brodo e quando sarà ,quasi del tutto,evaporato aggiungere il peperoncino fresco.
Quando il riso sarà cotto ,versatelo direttamente nella padella con il cavolo e mischiate bene.
Se vi piace,aggiungete un po’ di prezzemolo fresco tritato.


Lascia un commento

LENTICCHIE CON PATATE

DSCN3234Sembra una ricetta banale…ma è uno dei miei piatti preferiti. Voi provate e poi mi dite!!!!!

Ingredienti:
lenticchie
patate
sedano
carota
cipolla
3 pomodorini freschi
peperoncino fresco
olio evo
sale

Preparazione:
Lasciate le lenticchie a bagno in acqua per tutta la notte.
Tritate la carota,la cipolla e il sedano dopo averli puliti per bene. Spelate le patate e tagliatele a cubetti (o come vi viene meglio).Lavate i pomodorini e tagliateli a pezzetti. Mettete tutto a bollire in una pentola con acqua (deve coprire appena le lenticchie) salate e fate cuocere 40 minuti (assaggiate prima di spegnere il fuoco). Aggiungete il peperoncino verso fine cottura . Versate un filo d’olio evo e servite.
DSCN3236


Lascia un commento

CREMA DOLCE DI TOFU ALLA MANDORLA

DSCN3226
Se avete ospiti “last minute”, consiglio di servire qualche cucchiaino di crema in una ciotolina, accanto alla tazzina di caffè del fine pasto.

Ingredienti:
250gr di tofu al naturale
100ml di latte di mandorla
granella di mandorle
2 cucchiai di malto di riso
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 pizzico di vaniglia in polvere
1 pizzico di sale

Preparazione:
Frullare tutti gli ingredienti,tranne la granella di mandorle.
Lasciare in frigo coperta per un paio d’ore .
Guarnire con la granella di mandorle.


Lascia un commento

GNOCCHI FATTI IN CASA CON RAGU’ DI ZUCCHINE

 

DSCN3216Non so se siete d’accordo con me, ma io trovo gli gnocchi “homemade” molto più leggeri e digeribili di quelli che si comprano (anche di quelli fatti a mano nei negozi di gastronomia). Comunque, il piatto è riuscito bene, quindi lo condivido con voi. Il ragu’ prende un po’ di tempo, ma gli gnocchi si fanno velocemente (c’e’ solo la cottura delle patate).

Ingredienti: (per 4 persone, a meno che non facciate gli ingordi come noi che li abbiamo fatti fuori in 2 ) 🙂

per gli gnocchi:
500gr di patate
200gr di farina 0 oppure 00
sale

Per il ragu’
500ml di passata di pomodoro
2 zucchine
1 carora
1/2 gambo di sedano
1 pezzo di cipolla
basilico
sale
olio evo

Preparazione:
Lavate bene le zucchine e tagliatele a triangolini (o della gradezza desiderata).
Mondate la carota e il sedano e sminuzzateli assieme alla cipolla.
In un tegame versate un filo d’olio e quando comincerà a scaldarsi, aggiungete cipolla, carota e sedano e fate soffriggere per qualche minuto.
Aggiungete le zucchine e girando di tanto in tanto lasciate friggere il tutto per circa 10 minuti.
DSCN3208
Ora potete versare la salsa , il sale e il basilico. Coprite e lasciate cuocere per circa 1 oretta ,girando spesso e aggiungendo acqua ogni volta che vedrete che si sta assorbendo troppo.
DSCN3210

Lavate le patate con la buccia e fatele bollire.
Quando saranno cotte , sbucciatele subito senza farle raffreddare (occhio alle dita) e schiacciatele benissimo in una terrina.
Aggiungete la farina piano,piano e un pizzico di sale.  Impastate con le mani.
Quando avrete un impasto ,elastico ma omogeneo, su una superficie create delle strisce con diametro di circa 1cm (fate voi a occhio)
DSCN3212
Create poi tanti piccoli rettangoli.
DSCN3213

Fate bollire abbondante acqua e buttate i vostri gnocchi.

Quando salgono in superficie tirateli subito fuori dall’acqua con una schiumarola. Io li ho messi subito nella salsa , ma potete metterli nei piatti e dopo condirli con la salsa.
DSCN3219